Home Page » Archivi » Modulistica » Servizi Sociali » Agevolazioni tariffarie per il servizio di fornitura di energia elettrica - Bonus elettricità
Agevolazioni tariffarie per il servizio di fornitura di energia elettrica - Bonus elettricità



Il bonus elettrico è un’agevolazione applicata sulle bollette dell'energia elettrica, introdotta dall'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas con delibera ARG/elt n. 117/2008.

La prestazione è riservata a:

famiglie a basso reddito (bonus “per disagio economico”)
utilizzatori di apparecchiature elettromedicali (bonus “per disagio fisico”).

CHI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA

Il bonus elettrico per disagio economico può essere richiesto dall'intestatario della fornitura dell'abitazione presso cui è residente.

In tal caso è necessario che l’ISEE del nucleo familiare richiedente sia in corso di validità al primo giorno da cui decorre il periodo di agevolazione (primo giorno del secondo mese successivo all'inserimento della domanda sul sistema informatico da parte del Comune) e non sia superiore a €. 8.107,50 (non superiore a €. 20.000,00 per i nuclei familiari con quattro o più figli a carico).

Il bonus elettrico per disagio fisico può essere richiesto solo dall’intestatario della fornitura, anche se diverso dal soggetto che utilizza l’apparecchiatura elettromedicale.

In tal caso per presentare la richiesta di bonus non occorre l’attestazione ISEE, ma è necessario che presso l'abitazione del richiedente sia presente (residente o domiciliato) un soggetto affetto da grave infermità, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita.

Se l'intestatario presenta sia una situazione di disagio sia economico che fisico, può fare entrambe le istanze.

Nel caso di richiesta di entrambi i bonus energia (elettrico e gas), il richiedente può essere titolare di una sola delle due forniture (elettrica o gas) e può richiedere il bonus anche per l’altra fornitura, purché la stessa sia intestata a un soggetto avente la medesima residenza e appartenente allo stesso nucleo ISEE.

DOCUMENTI DA PRESENTARE

Per ottenere o rinnovare il bonus elettrico occorre presentare domanda compilando l'apposita modulistica di nuova domanda o rinnovo.
La modulistica necessaria e gli allegati da presentare sono disponibili presso gli uffici comunali e sul sito www.sgate.anci.it.

COSA FA IL COMUNE

Il Comune costituisce il tramite tra il cittadino e le imprese distributrici di energia elettrica.
Effettua un primo controllo sui requisiti del richiedente, accoglie le domande, compila una richiesta sul sistema informatico predisposto da ANCI e rilascia all'utente una ricevuta, unitamente a delle credenziali attraverso le quali il cittadino potrà verificare lo stato della propria pratica.

Per i titolari di Social Card il bonus elettrico spetta in automatico. I titolari della social card, infatti, riceveranno direttamente in bolletta lo sconto sulla fornitura della luce, senza che siano necessari ulteriori adempimenti (Comunicato AEEG - l'Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas del 25 ottobre 2010).

Il bonus elettrico, sempre nel rispetto dei requisiti previsti per ogni singola misura, è cumulabile con il bonus gas.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Le richieste possono essere presentate in ogni periodo dell'anno.

L’agevolazione è riconosciuta:

per 12 mesi (calcolati dal mese di prima applicazione), per quanto riguarda il bonus per disagio economico. In tal caso, per avere continuità, il cittadino che usufruisce del bonus deve presentare istanza di rinnovo entro la fine del mese precedente quello della scadenza (le richieste di rinnovo presentate successivamente, sono trattate come nuove richieste);
finché è necessario l’utilizzo dei dispositivi, per quanto riguarda il bonus per disagio fisico, senza interruzione e senza necessità di rinnovare la richiesta.

La presentazione della domanda è possibile esclusivamente previo appuntamento telefonico, da richiedersi negli orari d'apertura dell'ufficio competente.

Condividi questo contenuto